Call for Papers

Aretè. International Journal for Philosophy, Social&Human Sciences, N. 3

Numero monografico

Plurilinguismo : prospettive storiche, critiche, interdisciplinari

Editori

Sara Fortuna (Università Guglielmo Marconi, Roma)
Rossella Saetta Cottone (CNRS, Parigi)

La prima sezione di questo numero monografico di Aretè ospiterà la trascrizione di due dibattiti pubblici. Il primo « L’Europa plurilingue » si è svolto all’Institut for Cultural Inquiry di Berlino nel febbraio 2016 e ha coinvolto Barbara Cassin, Jürgen Trabant e Tullio De Mauro che hanno discusso insieme e con il pubblico le loro idee sul plurilinguismo europeo; Sara Fortuna e Rossella Saetta Cottone hanno moderato l’evento. La seconda discussione (Streitgespräch) avvenuta presso l’Accademia delle scienze di Berlino nello stesso periodo ha opposto Philippe Van Parijs, massimo esponente del modello della Linguistic Justice e Trabant, difensore di una filosofia e pratica del plurilinguismo. Le curatrici  introdurranno i dibattiti mostrando come le posizioni difese dai quattro partecipanti dipendono dalle specificità della loro produzione scientifica, che articola prospettive filosofiche, politico-sociali, linguistiche e storiche.

Il plurilinguismo invita ad un approccio interdisciplinare ed è connesso con il dibattito critico sul multiculturalismo, sul relativismo e sull’universalismo avviato nell’ambito di vari paradigmi come gli studi post-coloniali, gli studi sul queer e gli studi sul genere: la seconda sezione, di carattere epistemologico, avrà il compito di delineare alcuni di questi percorsi all’interno di questo ambito complesso di discipline e metodologie.

Le due sezioni successive includeranno: contributi dedicati al plurilinguismo negli studi di genetica testuale, di letteratura e di linguistica e agli aspetti filosofici, psicoanalitici, sociali e giuridici del plurilinguismo. 3) contributi che analizzano l’interazione di molteplici strategie simpboliche e il nesso tra una modalità simbolica preverbale ancorata all’espressività corporea e il linguaggio verbale in particolari forme di testualità e nelle dimensioni intersemiotiche prodotte dalle arti, in particolare da quelle performative.

Un’ultima sezione sarà consacrata alle recensioni (di libri, film, eventi artistici, mostre, etc.). Le recensioni collegate al tema monografico del numero sono particolarmente benvenute.

Temi possibili (ma non esclusivi)

  • Dibattiti filosofici e linguistici su universalismo e relativismo
  • Approcci multiculturali o interculturali?
  • Il plurilinguismo nella storia antica, moderna e contemporanea
  • Biografie plurilinguistiche nella ricerca sociolinguistica (vedi lavori di Mari D’Agostino)
  • La genetica dei testi applicata allo studio di autori plurilingui
  • Ontogenesi del linguaggio in soggetti plurilingui
  • La giustizia linguistica (vedi modello di Philippe Van Parijs)
  • Il plurilinguismo nella teoria e nell’esperienza pedagogica
  • Il plurilinguismo nella psicoanalisi
  • La rilevanza estetica dell’esperienza multisensoriale e multisimbolica nella letteratura e nell’arte

Norme per la redazione dei contributi

Gli articoli devono essere originali e possono essere scritti in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo. Non devono oltrepassare 50.000 battute spazi inclusi. Ogni articolo comprenderà un breve riassunto (abstract), un sommario e una lista di parole-chiave. Le proposte saranno sottomesse in forma anonima ad una doppia valutazione di esperti esterni. Per le citazioni, le note, ecc. si prega di seguire le indicazioni fornite all’indirizzo arete.unimarconi.it/norme-per-i-collaboratori. I formati degli articoli non includono il PDF.

Scadenza per l’invio dei contributi

15 Settembre 2017

Indirizzi a cui spedire i contributi

s.fortuna@unimarconi.it, rossella.sc@free.fr