Breve presentazione della rivista

Aretè è una rivista scientifica internazionale double blind peer reviewed” nata nel dicembre 2015. La rivista pubblica on line articoli in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo, concernenti le principali questioni del dibattito di carattere filosofico, con particolare riferimento al dialogo tra la filosofia, le discipline umanistiche e le scienze sociali. Particolare attenzione viene data alla storiografia filosofica, all’ermeneutica dei testi che hanno caratterizzato il pensiero occidentale, alle più rilevanti ed attuali problematiche di carattere etico-politico, storico, pedagogico, estetico, filologico, letterario e linguistico. Inoltre, viene dato notevole spazio alla presentazione di opere che hanno segnato il dibattito nelle varie discipline componenti le Humanities, i Social Sciences e i Cultural Studies. Ogni fascicolo è strutturato nelle seguenti sezioni: un Quaderno monografico nel quale viene approfondito un tema anche in prospettiva multidisciplinare; una sezione miscellanea dedicata ad articoli scientifici (suddivisi in Studi e ricerche e in Note); una parte dedicata alle Recensioni. Per coloro che si dedicano allo studio e all’insegnamento della filosofia e delle varie materie caratterizzanti le Humanities e i Social Sciences ogni fascicolo è un valido aiuto per l’aggiornamento e per l’approfondimento. La rivista intende qualificarsi come espressione di un “pensiero critico”, aperto alla complessità del mondo contemporaneo e caratterizzato dal “dialogo tra i saperi”, strettamente necessario per l’elaborazione di una corretta “storia dei concetti” (Begriffsgeschichte). L’international journal vuole caratterizzarsi, quindi, come uno strumento di ricerca libera, scientificamente fondata e pluralistica, realizzante perciò una “convialità delle differenze”.